DARK MODE
Home » , , , , » Metal Gear Solid: Portable Ops - Big Boss: Un Leader Nato

Metal Gear Solid: Portable Ops - Big Boss: Un Leader Nato

nome-icona

Articolo a cura di Domenico Leonardi


Metal Gear Solid: Portable Ops - Big Boss: Un Leader Nato
Segui Big Boss nella sua incredibile avventura mentre il suo cammino verrà incrociato con quello dei suoi vecchi amici, pericolosi e misteriosi individui. Portable Ops contiene un nuovo sistema di reclutamento che condurrà alla creazione del FOX HOUND e porterà lo spirito dei Militaires Sans Frontières (Militari Senza Frontiere). La nemesi di Big Boss, un'ombra dal suo passato, ancora una volta manovra questo piano straziante...

*GROSSI SPOILER! LEGGERE A PROPRIO RISCHIO!*
In questo articolo parleremo anche di eventi realmente accaduti e di organizzazioni e paesi reali, e questi verranno mostrati in rosso.

NEl 1970, sei anni dopo la Missione Virtuosa e l'Operazione Snake Eater (vedi Metal Gear Solid 3: Snake Eater), il Governo Americano comincia a costruire il Metal Gear dai disegni tecnici dello scienziato Sovietico Aleksandr Leonovitch Granin. Gli stessi disegni tecnici che il Maggiore Ocelot portò alla CIA dalla sua precedente missione durante l'Operazione Snake Eater. Durante il suo trasporto per effettuare dei test, il Metal Gear viene rubato da alcuni membri dell'Unità FOX che avrebbero docuto proteggerlo. Il Maggiore Zero Big Boss vengono ritenuti responsabili e vengono accusati di tradimento, Zero viene arrestato dal Pentagono. Ad ogni modo, sembra che gli agenti dell'Unità FOX che hanno rubato il Metal Gear non siano sotto il comando di Zero, ma che abbiano in realtà interrotto la loro alleanza con la CIA e che siano diventati dei ribelli. Il Metal Gear viene rilocato a San Hieronymo in Colombia.


Big Boss in prigione

Big Boss, ritiratosi dall'Unità FOX, è stato rapito ed è ora detenuto in una cella a San Hieronymo in cui viene interrogato dal Tenente Cunningham, anche noto come Boa, un altro ribelle membro dell'Unità FOX che è ora nel caos e sotto il controllo di Gene, anche noto come Viper, che vuole creare una nazione indipendente di soldati, lontani dal controllo dei politici. Per questo, minaccia gli USA e l'URSS di compiere un'attacco nucleare. Inoltre, pensa che Big Boss conosca la posizione dell'altra metà dell'Eredità dei Filosofi e per questo Big Boss si trova ora in una delle sue celle.
La, Big Boss incontra Roy Campbell, ultimo sopravvissuto dell'unità dei Berretti Verdi che è stata inviata la dopo i recenti episodi inerenti il Metal GearBig Boss fugge dalla prigione ed è immediatamente aiutato da Sigint e Para-Medic cia radio, proprio come sei anni prima. Big Boss aiuta in seguito Roy Campbell a fuggire dalla propria cella. Se ne vanno assieme e decidono di interferire con i piani di Gene e di liberare i solfati sotto il suo controllo. Per fare ciò, arruolano i disillusi soldati Sovietici e iniziano a creare un esercito.

In seguito, Big Boss incontra Elisa, una dottoressa dell'Unità FOX. Lei lo aiuta a nascondersi dagli altri soldati, dopo aver raggiunto il suo laboratorio, dal momento che lei è contraria ai piani di Gene di lanciare bombe nucleari. Ne discute con Ursula, sua sorella gemella, e le spiega come Gene le abbia salvate pochi anni prima, quando le liberò da un laboratorio in cui erano detenute ed erano vittime di esperimenti. Erano rinchiuse nei laboratori per via dei poteri telecinetici acquisiti dopo essere state esposte alle radiazioni durante un'esplosione nucleare.
Dice anche a Big Boss che si sta prendendo cura del Soldato Perfetto, come risultato del "Progetto Soldato Perfetto" condotto dalla CIA (e così anche dai Filosofi). Quest'uomo è stato condizionato per essere privo di emozioni e ricordi. Rimangono solo le sue abilità di soldato ed ha un solo obiettivo: terminare la missione. Qualsiasi missione. Il suo nome è anche Null.

Big Boss in seguito viene aiutato tramite radio da un uomo misterioso, chiamato PrividyenieRusso per Fantasma, che gli darà preziose informazioni a proposito del Metal Gear.

Big Boss in seguito incontra un vecchio amico, Python, con cui ha combattuto durante la Guerra del VietnamBig Boss pensava che fosse morto e perciò lo abbandonò durante una missione. Giustificando la sua sete di vendetta, Python spiega che, dopo essere stato abbandonato, fu salvato e addestrato dalla CIA per evitare un potenziale tradimento di Big Boss. Dopo una lotta fra loro ed essere stato sconfitto, Python finalmente decide di aggiungersi alla causa di Big Boss.


La battaglia di Python

 In seguito, Big Boss incontra Null. Dopo averci combattuto, Big Boss riconosce e si ricorda del soldato. Big Boss prova a dirglielo, il che risveglia dei ricordi in Null, ma Cunningham interviene prima che possa ricordare tutto e cattura Big Boss nuovamente.
Durante la prigionia, Gene spiega di essere venuto per il "Progetto del Successore", un progetto top secret condotto dal governo Americano, il cui scopo è di creare l'ideale comandante di battaglia. Questo comandante deve avere le abilità di intrapprendere battaglia, di resistere al ritorno dalla battaglia e il carisma necessario ad ammaliare e conquistare gli animi dei soldati. Tutto ciò fu creato prendendo The Boss come modello. Gene spiega inoltre che la sua missione dovrebbe essere quella di rubare il Metal Gear alla CIA in modo da consegnarlo all'Unione Sovietica. Questo farebbe durare la Guerra Fredda più a lungo e manterrebbe il potere bilanciato. Ma qualcuno si cela dietro tutto ciò, come provato da una telefonata di Ocelot.
Più tardi, Elisa visita Big Boss per portargli del cibo e informazioni a proposito del progresso nei piani di Gene. Comunicando servendosi della telepatia, lei gli dice di comportarsi così perché lo ha visto in sogno distruggere il Metal Gear.

Qualcuno dei soldati precedentemente salvati da Big Boss viene ad aiutarlo a scappare dalla prigione e tutti si dirigono alla posizione del Metal Gear. La missione è ora di distruggere la testata nucleare del Metal Gear. Ad ogni modo, lungo il cammino, sono fermati da Cunningham che chiede nuovamente a Big Boss dell'Eredità dei FilosofiElisa interviene, salvando Big Boss e i suoi uomini, e così se ne vanno per unirsi a Roy Campbell.
Elise  e Big Boss si dirigono alla posizione del Metal Gear, ma quando arrivano sul sito, sono fermati da Gene, che invoca Ursula. Questa non è altri che una seconda personalità di Elisa, la quale è stata divisa in due persone a causa di alcuni esperimenti. Queste personalità hanno sviluppato poteri e convinzioni differenti: Elisa sta dalla parte di Big Boss, mentre Ursula parteggia per Gene.

Ursula prende controllo del Metal Gear ma viene sconfitta da Big Boss e il Metal Gear esplode con lei. Il Metal Gear viene distrutto ma un uomo appare dal niente e dice a Big Boss che questo Metal Gear era sono un Megal Gear RAXA. Si scopre che quest'uomo non è altri che Sokolov, lo scienziato Russo che ha disegnato lo Shagohod sei anni prima, lo stesso scienziato che Big Boss, allora ancora noto come Naked Snake, aveva salvato durante l'Operazione Snake Eater. Il Metal Gear RAXA è solo un prototipo, disegnato per fare alcuni test sulle performance, e non il vero Metal Gear, chiamato Metal Gear BICSokolov spiega anche che, poiché Gene lo ha salvato dalla prigione Russa dopo averlo accusato di aver tradito il suo Paese, ha aiutato Gene a definire i due modelli di Metal Gear. Ma, sapendo che Gene volesse lanciare i missili sulla Russia, sua patria natia, Sokolov, fingendosi Prividyenie, decise di aiutare Big Boss fornendogli informazioni esaustive a proposito del Metal Gear.

Avendo distrutto il Metal Gear RAXAGene, grazie alle sue "abilità", confonde i suoi stessi soldati e fa si che si uccidano a vicenda. Fa così per sbarazzarsi di loro e cogliere l'attimo per raggiungere il Metal Gear BICBig Boss insegue Gene ma si ferma quando vede Null intento a uccidere soldati. E' stato portato alla pazzia dalla sua ossessione di uccidere l'unico che continua a frapporsi fra lui e il suo obiettivo: Big Boss. Affrontandolo di nuovo, Big Boss ricorda di averlo già incontrato nel campo di battaglia quattro anni prima, quando Null era solo un giovane soldato. Big Boss realizza che Null non è altro che Frank Jaeger, anche conosciuto in futuro come Grey Fox. Egli non riesce a ricordare Big Boss per via degli esperimenti fatti su di lui. Big Boss prova a dirglielo, nella speranza che si ricordi. Dopo una battaglia, Null rievoca alcune memorie e si unisce all'armata di Big Boss.
Big Boss poi arriva al silo in cima al quale è custodito il Metal Gear BIC e si dirige all'ascensore. Il suo obiettivo è di fermare Gene che è sul punto di rilasciare un attacco nucleare. Questo accade quando Cunninghamarriva su una macchina volante.

Prima della lotta, Cunningham rivela la sua vera identità: egli lavora per il Pentagono che temeva la crescente influenza che la CIA aveva guadagnato in seguito ai recenti avvenimenti (missioni segrete durante la Guerra in Vietnam, la Baia dei Porci...). Il Pentagono chiese a Gene di rubare il Metal Gear prima che la CIA possa darlo all'Unione Sovietica. E invece, il Pentagono vuole che Gene lanci la bomba nucleare sull' URSS, cosa che sarebbe terribile per la CIA e consentirebbe al Pentagono di tornare a capo delle decisioni strategiche per gli Stati Uniti.
Cunningham prova a convincere Big Boss di unirsi alla sua fazione e a tradire la CIA, che aveva lasciato il suo mentore, The Boss morire sei anni prima, Big Boss si rifiuta e così inizia una battaglia fra loro. Big Boss sconfigge Cunningham e si dirige alla sala di controllo del Metal Gear.

Gene è ora in attesa di Big Boss. Nello stesso modo in cui aveva fatto Cunningham prima di lui, Gene rivela i suoi veri obiettivi: non gli interessa la disputa fra la CIA e il Pentagono e invece di lanciare un missile nucleare verso l'URSS, vorrebbe indirizzarlo a entrambe le organizzazioni per liberare il mondo dall'influenza dei Filosofi. Il suo obiettivo è di creare una nuova nazione di soldati,l'Army's Heaven, e unire il mondo nel compimento del desiderio di The Boss, che era di destituire i confini nel mondo. Dice inoltre a Big Boss che tutti gli eventi della Missione Virtuosa e dell'Operazione Snake Eater erano stati messi in piedi da un singolo uomo dietro le quinte, negli Stati Uniti. Parla di come The Boss sia in realtà stata uccisa secondo i piani, in seguito al lancio della finta bomba nucleare, da Volgin, e di come tutto ciò fosse stato pensato dall'inizio. Nonostante tutto, Gene non rivela a Big Boss chi sia l'uomo che si cela dietro tutto questo. Gene poi chiede a Big Boss di unirsi a lui e lui rifiuta.

Poco dopo che Gene abbia premuto il pulsante per lanciare la bomba nucleare, Ursula (o è in realtà...?) irrompe nel pannello di controllo dalla finestra e prova a prevenire i piani di Gene ma viene uccisa immediatamente da lui, i cui poteri sono incomparabili ai suoi. Col suo ultimo respiro, chiede a Big Boss di fermare Gene e rivela alcune delle sue visioni: lo ha visto distruggere il Metal Gear ma anche costruirne un altro. Prima di perire fra le sue braccia, lui gli dice che i suoi bambini, che chiama “Les Enfants Terribles” (i bambini terribili), fra di loro distruggeranno e salveranno il mondo.


Gene viene sconfitto


Big Boss finalmente sconfigge Gene dopo una fiera battaglia. Gene ammette che nonostante le sue abilità modellate su The BossBig Boss è il degno successore di The BossGene gli consegna un microfilm con tutte le informazioni sul Army's Heaven, inclusi equipaggiamenti, personale e fondi. E' sicuro che Big Boss ne avrà presto bisogno e gli sarà grato per questo perché, secondo lui, non sono così differenti.
Con Gene fuori dai giochi, Big Boss ha ancora bisogno di distruggere Metal Gear BIC. Lancia un missile sul Metal Gear ma ciò non basta. La sua armata arriva in suo aiuto sparando sul Metal GearBig Boss rischia la sua vita lanciando un altro missile, ma viene spazzato via dal motore jet del Metal Gear. I suoi soldati poi riescono a danneggiarlo abbastanza da fargli perdere la traiettoria una volta nell'atmosfera.

Allo stesso tempo, Ocelot si trova nel quartier generale della CIA. Incontra il Direttore che sta andando a nascondersi dal missile del Metal Gear. Sta anche pianificando di nascondere una valigia contenente l'identità di tutti i Filosofi e una metà dell'Eredità dei Filosofi, la metà non posseduta da Ocelot. In seguito uccide il Direttore e prende la valigetta. Possiede ora l'intera Eredità ed è in grado di sbarazzarsi di tutti i Filosofi per creare una nuova organizzazione che "porterà avanti lo spirito dei veri patrioti".

 Ocelot nel quartier generale della CIA

Big Boss è benvenuto come eroe e realizza di dover insegnare quanto ha appreso finora dalla sua esperienza. Ocelot allora riceve una chiamata dall'uomo che si cela dietro l'operazione e che ha orchestrato tutto, dall'Operazione Snake Eater alla manipolazione di Gene, per recuperare l'Eredità e costruire un nuovo tipo di organizzazione come i Filosofi. Il progetto "Les Enfants Terribles" è evocato e Ocelot accetta un invito a prendere parte alla nuova organizzazione a una condizione: vuole che Big Boss ne faccia parte.
Un gruppo speciale di persone con le abilità necessarie a comandare il mondo in segreto e realizzare il sogno di The Boss, nasce ora. Questi sono i Patrioti.