GIORNO / NOTTE
Home » , , , , » Metal Gear Solid: Peace Walker - Le Origini di Outer Heaven

Metal Gear Solid: Peace Walker - Le Origini di Outer Heaven

nome-icona

Articolo a cura di Domenico Leonardi


Metal Gear Solid: Peace Walker - Le Origini di Outer Heaven

L'ultimo capitolo della nostra saga su Big Boss, Peace Walker, presenta uno Snake tormentato dai suoi vecchi demoni e alla ricerca di redenzione. Con l'aiuto del suo leale amico Kaz Miller, dovrà annientare i piani nemici di rivolta e fermare un bombardamento nucleare.

Costruendo la Mother Base e creando la sua "nazione di soldati" incontrerà l'ira di Zero. La rivalità fra i due uomini raggiungerà il climax, attraversando il punto di non ritorno.




*GROSSI SPOILER! LEGGERE A PROPRIO RISCHIO!*
In questo articolo parleremo anche di eventi realmente accaduti e di organizzazioni e paesi reali, e questi verranno mostrati in rosso.


Due anni dopo gli eventi di San Hieronymo (vedi Metal Gear Solid: Portable Ops) ed otto dopo quelli della Missione Virtuosa e l'Operazione Snake Eater (vedi Metal Gear Solid 3: Snake Eater), Big Boss, che ora preferisce essere chiamato Snake, ha dato vita ai Militaires Sans Frontières (Soldati Senza Frontiere) con Kazuhira “Kaz” Miller, un soldato che ha incontrato e salvato sul campo di battaglia. Militaires Sans Frontières è una compagnia privata, fondata a  San Hieronymo 2 anni prima, specializzata in una serie di servizi militari, composta da mercenari senza nazione dal momento in cui hanno lasciato i loro paesi. E' ancora in corso la Guerra Fredda e c'è ancora una forte tensione fra la CIA (USA) ed il KGB (URSS).

Snake, capo dei Militaires Sans Frontières


4 Novembre 1974:
Ramón Gálvez Mena, spacciandosi per un professore di pace, e il suo studente, Paz Ortega Andrade, arriva del Costa Rica nella base dei Militaires Sans Frontières. In realtà, Gálvez proviene dal KGB. E' qui per chiedere a Snake di sbarazzarsi di un'armata militare che è stata recentemente formata in Costa Rica. In cambio di ciò, darà a Snake una piattaforma offshore da utilizzare come base operativa al largo della costa dei Caraibi. Snake, intrigato dall'idea che la CIA possa celarsi dietro i l'armata militare sconosciuta, e ancora di più quando Gálvez gli dice che Paz, che cercava la sua amica, è stata catturata, imprigionata e torturata nel loro edificio.
Lei scappa con una cassetta contenente una registrazione fatta dalla sua amica, un'ornitologa che registra versi di uccelli. Sul nastro, Snake riconosce una voce femminile, appartenente a The Boss, la sua defunta mentore, da lui uccisa 10 anni prima. Snake è ancora scosso dall'aver appreso che la CIA stia ancora complottando e che The Boss potrebbe essere ancora viva.

10  Novembre 1974:
Snake arriva sul litorale del Costa Rica aiutato via radio da Kaz dalla loro nuova base nei Caraibi: la Mother Base. Raggiunge l'edificio in cui Paz era imprigionato e scopre che le bombe nucleari stanno per essere portate a Irazu, Costa Rica. Lungo il suo tragitto verso l'intercettazione del trasporto dei missili, Snake incontra i Sandinisti, un gruppo di rivoluzionari.

Sin da quando ha preso il posto del padre recentemente ucciso, Amanda Valenciano Libre è il nuovo leader dei Sandinisti. Ha anche un fratello più piccolo, Ricardo Valenciano Libre, anche noto come Chico. Lei spiega a Snake la situazione: la CIA è in realtà coinvolta in tutti i recenti avvenimenti e i Sandinisti sono stati spinti fuori dal Nicaraguae costretti a fuggire. Dopo qualche altra spiegazione vengono interrotti da una grande macchina volante. Chico si è infiltrato nella macchina, ora seguita dai Sandinisti. Snake manda Amanda alla  Mother Base tramite il Fulton e si dirige poi verso le montagne per salvare il piccolo.



Amanda e Snake


Dopo aver salvato Chico, Snake raggiunge l'edificio e coglie una conversazione fra due uomini. Uno di loro è il Dr. Huey Emmerich, un ingegnere meccanico, e l'altro è Hot Coldman, il capo della sede della CIA del Centro America. Sembra che una delle creazioni di Huey sia coinvolta; una creazione realizzata dai disegni tecnici che suo padre ha ricevuto dallo scienziato Aleksandr Leonovitch Granin, che era responsabile per il primo concept del carroarmato bipede "Metal Gear". Coldman vuole che il test finale sul "Peace Walker" venga termionato perché sia operativo e mostri la sua capacità di sferrare attacchi. Una volta uscito Coldman di scena, Snake va a salvare Huey che è stato spinto giù per le scale da Coldman ma viene interrotto dalla grande macchina volante, la stessa che aveva rapito Chico, che fugge con una macchina bipede.

Dopo che Snake assiste inerme a questa scena, un'altra grande macchina interviene: Pupa. Dopo una lunga battaglia, Snake sconfigge Pupa e ne estrae le schede contenenti l'Intelligenza Artificiale (IA). Queste verranno in seguito utilizzate dai Militaires Sans Frontières per costruire la propria arma, poi conosciuta come Metal Gear ZEKE. Huey in seguito si unisce a Snake e spiega che il Metal Gear Peace Walker, la macchina bipede rubata, è carica di armi nucleari e confessa di essere il designer di questa macchina. E' inoltre il designer di altre armi come Pupa, la grande macchina volante chiamata Chrysalys, e un'altra, chiamata Cocoon. Huey spiega che Coldman sia convinto che una macchina dotata di IA sia più affidabile di un umano e che sarà in grado di impedire che altri paesi lancino delle bombe nucleari, temendo ritorsioni.

Questo creerebbe la sua idea di deterrente e l'attuale illusione di pace terminerebbe. Huey in seguito dice a Snake  che il Metal Gear Walket sarà equipaggiato con una IA in grado di fargli prendere decisioni molto complesse. Huey chiede a Snake di distruggere questa IA, sviluppata da Dr. Strangelove. Snake poi chiede a Huey di unirsi al suo “Outer Heaven”, i Militaires Sans Frontières, e si dirige verso le rovine in cui si trova il laboratorio.


Huey Emmerich e Snake


19 Novembre 1974:
Lungo il percorso verso laboratorio, Snake incontra Cécile Cosima Caminades, un'ornitologa. Snake assume che questa sia l'amica di Paz e che sia colei che ha registrato la cassetta contenente la voce di The Boss. Questa rivela di aver visto un pod nel laboratorio dal quale proveniva una voce che continuava a ripetere "Jack", uno dei nomi in codice di Snake. Lui la preleva con il Fulton. Poi, durante una chiamata, Kaz rivela a Snake che Cécile non conosce Paz...

Snake finalmente raggiunge le rovine. Là, vede il cavallo di The Boss e incontra Dr. Strangelove che lo aspettava. Lei gli dice di aver amato The Boss, che vuole "ridarle la sua vita" e presenta Snake al "suo bambino": lo stesso pod utilizzato da Cécile, descritto precedentemente, è in realtà una IA, un individuo completo con la mente di The Boss, e un cervello dedicato per il Metal Gear Peace Walker. Snake resta confuso dalla voce di The Boss ed entra nel pod. Dopo essere stato sopraffatto dai ricordi, sviene.

Snake si sveglia in un campo di fiori bianchi e vede il pod, mentre viene portato via proprio prima che intervenga Chrysalis. Snake, dopo una lunga battaglia estrae la memoria IA  dalla macchina. Sul cavallo di The Boss, Snake si dirige verso l'edificio in cui stanno assemblando il Metal Gear Peace Walker, con lo scopo di distruggere la sua IA.

21Novembre 1974:
Snake arriva alla base in cui viene immediatamente fermato da Cocoon. Dopo averci lottato a lungo e duramente, ne estrae la memoria IA come aveva fatto con Pupa e Chrisalys per ottenere più elementi per il Metal Gear ZEKE.

Snake entra nell'edificio


Dentro la base, Snake trova Strangelove e Coldman mentre effettuano gli ultimi controlli sul Metal Gear Peace Walker. Snake raggiunge l'hangar in cui si trova la IA e, nuovamente sopraffatto dai ricordi, tenta di ottenere risposte dall'IA nella speranza di scoprire cosa realmente accadde anni prima. La IA non ha nessun dato relativo alla missione di Grozny Grad dal momento che la CIA non consentì a Strangelove di accedere ai file per creare la IA di The Boss. Questo convince Snake a distruggere la IA. Ad ogni modo, poco prima di sparare, Snake è scoperto da Strangelove e Coldman, e viene circondato dai suoi uomini.

Coldman rivela di essere stato parte dell'Operazione Snake Eater. Spiega inoltre i suoi piani di "dissuasione" servendosi dell'IA, come Metal Gear Peace Walker, piuttosto che degli umani che, secondo lui, possono essere deboli e capaci di rimorso e così "incapaci di distruggere se stessi".
Più tardi, Snake viene interrogato da Strangelove. Per finalizzare la IA, lei chiede che cosa sia accaduto a The Boss dieci anni prima e se lei abbia davvero tradito il suo paese. A Snake viene fatto l'elettroshock molte volte per il suo rifiuto a parlare e viene rispedito in galera.


Strangelove “interroga” Snake


Snake riesce a fuggire di galera, si dirige verso l'hangar e trova Coldman, Strangelove e Paz, che è stata catturata. The Boss è ora "riportata in vita" grazie alla IA. Coldman dice a Snake di aver già scelto l'obiettivo dell'attacco aereo, che è una base offshore al largo della costa dei Caraibi: Mother Base! Coldman e Strangelove fuggono con Paz. Snake prova a seguirli ma si trova faccia a faccia col Metal Gear Peace Walker. Dopo la battaglia, Coldman guida il Metal Gear Peace Walker chiedendogli di seguire il suo elicottero. Snake lo segue sul cavallo di The Boss ma non riesce a raggiungerlo, e Coldman arriva in Nicaragua col Metal Gear Peace Walker. Col cavallo gravemente ferito, Snake è costretto a dover mettere fine alle sue sofferenze, come aveva già fatto con The Boss dieci anni prima...

23 Novembre 1974:
Snake raggiunge la base missilistica degli USA e si introduce nella torre di controllo dove Coldman e i suoi uomini lo attendono. Coldman, con una valigetta per l'attivazione ammanettata a se, sta per creare una simulazione che proverà alla CIA che il suo progetto è finito e operativo. Tutto ciò, con l'intenzione di entrare nuovamente nelle loro grazie. Infatti, sta per scaturire una rappresaglia in risposta ai dati falsi inseriti nel Metal Gear Peace Walker, relativi a un attacco missilistico nucleare Sovietico lanciato dalla Mother Base verso il suolo USA. Dopo aver fatto tutto questo, Coldman ritiene di aver portato la "vera pace". Prima di aver inserito il codice, "professor" Gálvez fa la sua entrata in scena!

Il suo vero nome viene rivelato da Vladimir Zadornov e lui e i suoi uomini hanno ora la base sotto controllo. Lui rivela che, finora, ha collaborato con Coldman. Ma il suo vero obiettivo è di lanciare un missile nucleare su Cuba, un alleato dell' URSS, al fine di far credere a tutti che si tratti di un attacco USA. Questo darebbe all' URSS una valida ragione di ammutinarsi. Il suo desiderio è di far odiare al mondo intero gli USA. Zadornov neutralizza Coldman e lo ferisce, e fa cambiare a Strangelove le coordinate dei falsi dati perché puntino verso Cuba.
Prima che Zadornov uccida Snake, i soldati dei Militaires Sans Frontières fanno irruzione nella sua stanza, salvano Snake e catturano Zadornov e Coldman. Ma ancora, Snake deve distruggere la  IA...

Sfortunatamente, mentre viene portato verso la Mother Base, Coldman riesce ad inserire il codice per il finto attacco missilistico su Cuba ma i dati vengono mandati al NORAD, North American Air Defence (Difesa Aerea Nord Americana). A causa di ciò, l'attacco aereo viene interpretato come una minaccia reale e come una ribellione proveniente non solo dal Metal Gear Peace Walker ma, potenzialmente, anche dagli USA. Ma Coldman pensa che il government USA non risponderà mai all'attacco, dal momento che è composto di "soli" umani. Coldman, l'unico a conoscere il codice per abortire la missione, muore: la rappresaglia del Metal Gear Peace Walker è ora inevitabile...

Dopo una lunga e fiera battaglia, Snake neutralizza il Metal Gear Peace Walker che abortisce il lancio. Ad ogni modo, deve ancora distruggere la IA in modo da fermare completamente la trasmissione dei dati falsi al NORAD. Nonostante il Metal Gear Peace Walker e la sua IA siano quasi completamente distrutti, sfidando ogni probabilità, il pod dell'IA cambia colore da rosso a giallo e il Metal Gear Peace Walker compie un viaggio finale verso un lago limitrofo alla base. Anche se abitato dal fantasma di The Boss, Metal Gear Peace Walker utilizza la pressione dell'acqua per fermare la trasmissione, affogandosi.


Il Metal Gear se ne va, portando la Pace

Dopo tutti questi eventi, Snake considera un'altra interpretazione della missione finale di The Boss. Si sente tradito e non vuole fare la sua stessa scelta. Il suo futuro sarà differente. Ora ha meritato il suo nome: Big Boss!

Tornato alla Mother Base, Huey informa Big Boss che Metal Gear ZEKE è ora completo. Kaz ha l'idea di recuperare il missile nucleare attaccato al Metal Gear Peace Walker dal fondo del lago e caricarlo sul Metal Gear ZEKE per creare un deterrente.

Dopo vari tentativi di fuga dalla Mother Base da parte di Zadornov, ovviamente assistito da qualcuno all'interno, Big Boss, per proteggere se stesso, non ha altra scelta che di ucciderlo. Subito dopo, l'allarme della Mother Base inizia a suonare. Dovent chiaro che la fuga non era altro che un diversivo per rendere possibile a Paz di infiltrarsi nella Mother Base per ottenere informazioni e, alla fine, prendere controllo del Metal Gear ZEKE. Big Boss si dirige verso il ponte superiore della piattaforma su cui nota che Paz si trova a bordo del Metal Gear ZEKE. Sembra confusa e molto differente dalla Paz innocente che lui conosceva. Lei gli svela di lavorare per "Cipher" e che la sua missione è di portare a compimento il Progetto Peace Walker.

Paz spiega le ragioni per cui lavora con Cipher: Big Boss e il suo vecchio amico, Zero, col quale ha lavorato per diversi anni (in particolare durante la Missione Virtuosa e l'Operazione Snake Eater), voleva portare avanti il desiderio di The Boss ma a causa delle loro divergenze hanno scelto percorsi differenti. Paz implica che Big Boss ha preso quello sbagliato e che ha fatto squadra con Zero, che controlla i Patrioti, correntemente entrambi noti col nome "Cipher".

L'obiettivo di Cipher è di creare un mondo senza frontiere, come The Boss, ma controllato da una sola volontà. Paz, per conto di Cipher, chiede a Big Boss di esserne protettore, utilizzando i Militaires Sans Frontières come deterrente, finché un "nuovo ordine mondiale" non sia istituito. Questi rifiuta e ora non ha altra scelta che quella di combattere contro il Metal Gear ZEKE (controllato da Paz) per impedire che venga portato via e che i Militaires Sans Frontières vengano visti come gli estremisti che hanno lanciato la bomba nucleare.

Big Boss vs Metal Gear ZEKE

Big Boss sconfigge Paz che viene eiettata dal Metal Gear ZEKE nell'oceano. E' finita.
Una storia d'amore è iniziata fra Strangelove e Huey Emmerich. Da questa relazione, un altro grande scienziato nascerà sei anni dopo: Hal Emmerich, anche noto come Octacon...

Kaz dice a Big Boss che sapeva tutta la verità sull'identità di Zadornov e Paz. Li ha usati per sviluppare i Militaires Sans Frontières e trasformarli in una più grande entità. Paz in realtà stava lavorando come agente facendo il triplo gioco per la CIA, Cipher e il KGB. Kaz sapeva che Big Boss avrebbe combattuto fino alla fine e a qualsiasi costo. Grazie a ciò, una rivoluzione sta per iniziare e sarà conosciuta in futuro come “Outer Heaven”. Comunque, dopo questi eventi, l'intero mondo, incluso Cipher, avrà gli occhi puntati su di loro e loro cattureranno l'attenzione di Est e Ovest. Loro sanno di essere a rischio di essere cacciati e possibilmente sconfitti.

In una conversazione finale, Kaz sta parlando con un uomo, probabilmente Zero, a proposito di come Big Boss non sappia la "verità". Gli dice di non essere un nemico, ne un alleato, ma sono un partner di affari. Parla anche dei "figli" di Big Boss, Solid Snake e Liquid Snake, nati dal progetto “Les Enfants Terribles”, che sembrano essere in buona salute...

 Un'altra fine, un altro inizio