PlayStation Generation
La Storia di PlayStation
dal 1988 ad oggi.
Home » , » La Pubblicità di PlayStation

La Pubblicità di PlayStation

nome-icona

Articolo a cura di Domenico Leonardi


Volgiamo lo sguardo al passato e ricordiamo gli spot pubblicitari che hanno fatto la storia di PlayStation e arricchito gli schermi televisivi in tutti questi anni.


Il 29 settembre 1995, segna in Europa l'inizio di una rivoluzione battuta a colpi di spot pubblicitari e destinata a fare di PlayStation la regina indiscussa delle console domestiche.

L'approccio tradizionale e diretto della pubblicità viene sostituito per l'occasione dalla divertente campagna S.A.P.S., che opta per una tattica psicologica innovativa e introduce per la prima volta il famosissimo slogan "Non sottovalutare la potenza di PlayStation".




    Questo atteggiamento alternativo continua con un filmato leggermente inquietante che definisce l'associazione immediata tra la forma dei tasti di comando triangolo, quadrato, cerchio e croce e il marchio PlayStation.




      Questo taglio caratterizzerà in seguito la promozione di tutti i giochi più importanti (oggi ormai diventati classici) compresi i gioielli artistici realizzati per Time Crisis e Tekken 3.

      "...alla conquista del mondo."

      L'azione di PlayStation non si limita alla semplice esposizione di giochi sugli scaffali dei negozi. PlayStation cerca infatti di stimolare i giocatori e di ampliarne gli orizzonti continuamente, come descrive questo spot particolarmente ispirato del famoso direttore commerciale Frank Budgen. (disponibili nel video i sottotitli in italiano).




        Analogamente, la campagna di Sony Computer Entertainment Europe per Mental Wealth comunica un messaggio semplice e positivo in uno stile originalissimo. Diretto dal prestigioso regista di clip musicali Chris Cunningham, autore di capolavori come All Is Full Of Love di Björk e Frozen di Madonna, il clip vede come protagonista FiFi, una ragazza dalla testa decisamente "originale". Nonostante tutti credano che FiFi sia una creazione virtuale, Cunningham, mago del computer, ha semplicemente manipolato digitalmente un'attrice dall'aspetto normalissimo. La campagna viene trasmessa in tutta Europa, qui puoi vedere la versione italiana (e nota che il labiale dell'attrice scozzese è italiano!)





          Al contrario, l'invito di questo spot, letteralmente un pugno allo stomaco, è quello di stare a casa e organizzare una bella sessione di gioco PlayStation, proprio per evitare di finire vittima dell'incantesimo di uno chef maldisposto. Non sottovalutare la potenza della salmonella!





            The Third Place

            In occasione dell'uscita di PlayStation 2 in Europa nel novembre 2000, SCEE affila le proprie lame e recluta nientepopodimeno che David Lynch per la reinvenzione del marchio. Ne risulta The Third Place, un filmato ovviamente surreale (stiamo parlando del regista di Twin Peaks e Eraserhead) e ambiguo, ma capace di attirare l'interesse del pubblico con un misterioso dispositivo che si presenta molto di più di una semplice console di gioco.




              Questa tendenza volta alla sfida della nostra capacità di percezione continua con la campagna successiva: Emotional Symphony.




                Mentre il pubblico diventa sempre più familiare con le funzioni della PS2, la pubblicità perde l'aura di mistero che aveva contraddistinto le prime campagne. Quello che rimane è il tradizionale e pungente umorismo, come dimostrato da questo spot spagnolo che promuove le qualità musicali della console.




                  Una volta definita l'immagine di PlayStation 2, SCEE torna a concentrare la propria creatività sui giochi, con risultati tanto esilaranti quanto osé.

                  Mentre il dance mat, EyeToy e titoli come SingStar definiscono un nuovo tipo di intrattenimento sociale, l'Europa viene inondata dalla campagna Fun, Anyone? mirata a diffondere il messaggio di completa accessibilità della PS2, indipendente dall'età e dal sesso.





                    Nello slogan lanciato dal memorabile secondo spot di Frank Budgen per la famiglia PlayStation, le immagini si snodano al ritmo di un coinvolgente pezzo di Shirley Temple.





                      Nella botte piccola c'è il vino buono

                      Non contenti di avere creato il sistema digitale di intrattenimento più venduto del mondo, gli stacanovisti di Sony continuano a lavorare per raggiungere la perfezione. Il risultato di tanto sforzo è l'elegante e ultrasottile PlayStation 2, lanciata a novembre 2004 che, come dimostra questo spot, si dimostra più che all'altezza della sorella maggiore..




                        Con un'impennata delle vendite supportata da questo nuovo look, PlayStation 2 continua a occupare il gradino più alto sul podio dei sistemi. La miticità dell'opera d'arte interattiva è perfettamente colta da questo spot per il cinema.




                          Ma la vita brulica nel mondo di PlayStation. Basta dare un'occhiata alla campagna di debutto di PSP.





                            Vedi le immagini e i video pubblicitari di tutte le PlayStation