PlayStation Generation
La Storia di PlayStation
dal 1988 ad oggi.
Home » , » Recensione Utente: Oddworld Abe's Oddysee - (PSone)

Recensione Utente: Oddworld Abe's Oddysee - (PSone)

Articolo a cura di Domenico Leonardi



Disponibile per: PSone
Data di uscita: settembre 1997
Genere: Platform
Sviluppatore: Oddworld Inhabitants
Produttore: SCEA







Recensione inviata da: Jacopo Berti | Inserita il: 12/12/2012

Oddworld Abe's Oddyse e è un gioco creato dalla Oddworld Inhabitants, fondata nel 1994 dai veterani della computer grafica Lorne Lanning e Sherry McKenna.

Il gioco parla di Abe, impiegato ai mattatoi ernia, il piu grande impianto della macellazione di carne di animali di Oddworld. Qui Abe scopre un segreto che non doveva essere svelato: dato che sono a corto di animali, i capi Glukkon decidono di macellare tutti gli impiegati per creare il nuovo snack che produrrà molti profitti. Perciò Abe scappa dal mattatoio e passa da lavoratore a ricercato.

Il suo compito è salvare tutti i suoi colleghi mudokon che si trovano li dentro e chiudere il mattatoio per sempre. Però per farlo, il nostro protagonista dalla pelle blu dovrà affrontare varie imprese al di fuori del mondo industriale. Affronterà i vari percorsi di Scrabania, il deserto degli scrab e di Paramonia e l'umida regione dei paramiti. Tutti animali che erano destinati al macello e che si pensassero fossero estinti. Altri nemici che dovrà affrontare spesso sono gli Slig, guardie del corpo dei Glukkon, che uccidono anche chi cerca di scappare. Essi comandano gli Slog, cani feroci che possono essere comandati solo dai loro padroni.

Abe riuscirà solo a vincere se tu avrai fatto la scelta di gioco giusta. Se no, ti aspetterà un crudele finale.

Particolarità del gioco è il GameSpeak (parlato). Con questa opzione di gioco, Abe sarà in grado di comunicare con gli altri per riuscirli a salvare. E' la prima volta che un videogioco possiede una caratteristica del genere.

Il gioco, spiega Lorne Lanning, ha a che fare con un legame fra industria e natura. Vuole imitare la situazione che esiste nel nostro mondo, dove i piu grandi multinazionalisti sfruttano noi lavoratori, certe volte anche in condizioni estreme. Il team di sviluppo Oddworld Inhabitants (OWI) narra cosi le imprese di Abe, una specie di impiegato che prende azione di rivoluzione contro i boss della carne. Per questo tema, essi hanno ricevuto nel tempo molti ringraziamenti e oscar. La serie di Oddworld inoltre, è definita come la "quintologia di Oddworld". Al momento, alcuni giochi verrano prodotti i prossimi anni, per riuscire a raggiungere 5 giochi in totale promessi nel passato. 


  • Grafica : 8 - Il gioco è stato prodotto in 2,5 D , con filmati in 3D. Per i tempi , un gioco del genere su ps1 non era niente male . La grafica presenta inoltre notevoli particolari nelle ambientazioni , molto curate.
  • Longevità : 7 - Specialmente se è la prima volta , un pò di tempo ci vuole, perchè non è un gioco facile : le trappole e gli ostacoli non fanno che rallentare il proseguimento , il chè è veramente coinvolgente.
  • Sonoro : 7 - I suoni e le musiche sono ben fatte, in modo da farci sentire dentro l'ambiente di gioco. Inoltre , le musiche di sottofondo si abbinano perfettamente con le ambientazioni. 
  • Giocabilità : 8 - Le azioni che si possono fare sono diverse e se si sbaglia , si può provare una vera frustrazione. e' uno dei punti di forza di questo gioco, che spinge il giocatore a tentare di nuovo in modo divertente. Possono anche accadere cose inaspettate , ciò divide la monotonia presente.
  • Trama : 7 - Particolare importante è che non si sconfiggerà nessun boss. esatto. tutto si basa su quel che hai fatto , ciò rende anche la storia diversa dalle altre, sempre comunque interessante.





Un gioco diverso dagli altri, pietra miliare della prima Playstation, da non perdere!





    DISCLAIMER: Questo articolo è stato scritto da un utente di PlayStation Generation e non dalla nostra Redazione. Le opinioni qui espresse appartengo esclusivamente a questo utente.

    Main menu