PlayStation Generation
La Storia di PlayStation
dal 1988 ad oggi.
Home » , » Speciale: la metamorfosi dei volti noti di PlayStation

Speciale: la metamorfosi dei volti noti di PlayStation

Articolo a cura di Domenico Leonardi



Per i 10 anni di PlayStation, il sito ufficiale ha rastrellato alcuni dei personaggi che l'hanno portata al successo esaminando come sono cambiati nel corso degli anni.

Un intero decennio è già un periodo abbastanza lungo nella vita di una persona, ma per i videogiochi è un ciclo di vita completo, basti pensare che in 10 anni si sono susseguite generazioni di hardware e migliaia di titoli. Abbiamo pensato di fare un tuffo nel passato per vedere come si è evoluta PlayStation dal lontano 1995. Per scoprire cosa è successo da allora, abbiamo scelto alcuni personaggi storici dell'universo PlayStation per vedere come hanno resistito al passare del tempo...

Lara Croft

I giocatori più anziani ricorderanno lo stupore e la meraviglia con cui è stato accolto il primo Tomb Raider completamente tridimensionale nel 1996 (i giocatori più giovani lo troveranno divertente, ma i giochi in 3D a quel tempo erano una novità accolta con febbrile emozione). Scavando nei nostri archivi siamo riusciti a disseppellire uno screenshot di nove anni fa, ma guardandolo è stato difficile provare lo stesso entusiasmo di allora. I dettagli sono scarni, le texture delle pareti sono di bassa risoluzione e il personaggio di Lara è piuttosto rudimentale e squadrato, soprattutto sui gomiti!

Niente a che vedere con la Lara dell'ultimo capolavoro grafico, attualmente in fase di sviluppo presso Crystal Dynamics. Osserva le curve sinuose della signorina Croft (e che curve!), soffermati sui dettagli della sua treccia di capelli e ammira la qualità fotografica e la dovizia di particolari con cui è stato riprodotto lo sfondo. Dovrai ancora aspettare fino alla primavera del 2006 per giudicare con i tuoi occhi, ma il tempo è stato senza dubbio clemente con Lara Croft.


Solid Snake

Solid Snake è entrato per la prima volta in scena nel 1998, e come Lara, anche il suo è stato un debutto trionfale. Se Tomb Raider si può definire il precursore del gioco in 3D, Metal Gear Solid, il titolo originale di azione tattica, ne ha segnato l'epoca d'oro.

Anche in questo caso, la grafica di MGS non regge il paragone con quella di MGS3: Snake Eater (l'ultimo episodio di Snake per PS2), ma non è che uno degli aspetti dell'evoluzione della serie. Konami è riuscito a rinnovare continuamente MGS grazie a nuovi elementi dell'azione di gioco; Snake impara in fretta nuovi trucchi, come nutrirsi o travestirsi.

Oggi, l'azione tattica ha una marcia in più, grazie alla versione per PSP, Metal Gear Ac!d, e il suo imminente sequel Metal Gear Ac!d 2 (data di uscita da confermare). E, a questo proposito, ti invitiamo a notare due particolari.

Per prima cosa, la sorprendente differenza di qualità tra la versione originale per PS one e le due versioni per PSP. Secondo, fai caso al nuovo look di Snake in versione cel-shading di MGA 2, a testimonianza del fatto che è un'agente segreto aperto a nuove esperienze...


Nina Williams

Tekken 3 è senza dubbio uno dei più grandi picchiaduro mai creati per PS one, ma preferiamo portarti ancora più indietro nel tempo. Il Tekken originale è comparso in Europa solo in versione per sala giochi, per cui lo screenshot più datato che abbiamo trovato proviene da Tekken 2.

Nina Williams è stata la nostra prima scelta come personaggio rappresentativo della leggendaria serie di lotta firmata Namco. Infatti, oltre a essere una veterana di King of Iron Fist, ha di recente debuttato in Death by Degrees, titolo d'azione-avventura in terza persona di cui è la protagonista assoluta.


Crash Bandicoot

Il nostro amato marsupiale è ormai uno dei padroni di casa di PlayStation. Basti pensare che anche lui compie 10 anni l'anno prossimo, perciò: buon compleanno da PlayStation.com!

Creato dalle menti di Naughty Dog, Crash Bandicoot è diventato uno dei personaggi più famosi e adorati di PlayStation. Dopo aver prodotto tre titoli di azione per PSone, Naughty Dog ha concesso in adozione Crash per concentrarsi su un nuovo prodotto per PS2, Jak & Daxter.

Da allora, Crash ha tenuto alta la bandiera di PS2, grazie ai numerosi episodi della serie realizzati da vari sviluppatori, tra cui Crash Bandicoot: The Wrath of Cortex, Crash Nitro Kart e Crash: Twinsanity. L'ultimo, Crash Tag Team Racing, al momento in fase di lavorazione presso Radical Games (creatori anche di The Simpsons: Hit & Run), è un felice connubio tra corse ad alta velocità e combattimenti tra veicoli, con l'aggiunta di innovative avventure a piedi.


Ratchet & Clank

L'amicizia tra Naughty Dog e Insomniac Studios invece, ha fatto sì che questi ultimi potessero prendere in prestito la tecnologia di Jak & Daxter per creare Ratchet & Clank. Nel 2002 il nostro amico Lombax peloso e tutto orecchie e il suo minuto compagno arrivano su PS2 e diventano il duo videoludico per eccellenza.

Sebbene Ratchet & Clank siano più giovani degli altri eroi della nostra carrellata e non abbiano vissuto l'esperienza del passaggio di console, è interessante studiarne l'evoluzione su PS2 dal loro esordio. Lo screenshot più vecchio è preso dal Ratchet & Clank originale, mentre quello più nuovo è tratto da un nuovo capitolo in arrivo, Ratchet: Gladiator.

Forse la differenza tra la grafica del primo e del secondo non è abissale come negli esempi precedenti, ma la trasformazione è evidente. Soprattutto le modifiche allo stile e al tono: nota l'atmosfera più cupa e il look leggermente più inquietante di Ratchet in veste di gladiatore. Il senso dell'umorismo che distingue la serie è più presente che mai, ma la veste grafica tirata a lucido e una serie di nuove funzionalità di gioco promettono un gioco degno del XXI secolo.


Articolo storico di PlayStation.it del 16 settembre 2005