PlayStation Generation
La Storia di PlayStation
dal 1988 ad oggi.
Home » , » Ken Kutaragi: l’inventore di PlayStation

Ken Kutaragi: l’inventore di PlayStation

nome-icona

Articolo a cura di Domenico Leonardi


Ecco Ken Kutaragi, l’inventore di PlayStation.

Nato il 2 agosto del 1950 a Tokyo (Giappone), il giovane Ken intraprese il suo rapporto con la meccanica grazie al lavoro che dopo la scuola effettuava nella piccola fabbrica gestita dal padre. Si dimostrò sin da subito un futuro genio, classificandosi tra i migliori studenti della sua scuola (con voti come “A++” in tantissime materie) ed appassionandosi all’elettronica, materia nella quale si laureò dopo qualche anno (all’Università di Denki Tsushin).

Nel periodo post-laurea Ken Kutaragi riuscì immediatamente a trovare un’occupazione (come ricercatore) nell’azienda che dal 30 novembre del 2006 lo vide nei panni di dirigente: la Sony. Anche in quel prestigioso ambito, “Mr. PlayStation” si dimostrò una persona dalla mente più che brillante, lavorando a progetti di gran successo come quelli relativi ai primi LCD ed alle prime fotocamere digitali.

Negli anni 80, anche se non ancora attentissimo alle grandi potenzialità di un mezzo come quello dei videogiochi, Ken Kutaragi lavorò in gran segreto con Nintendo alla creazione del chip audio SPC700 – utilizzato poi dalla Nintendo nella sua console a 16 bit, il Super Nintendo. La cosa non fu per nulla apprezzata da Sony e solo grazie alla comprensione dimostrata dal CEO dell’epoca (Norio Ohga), il giovane Kutaragi riuscì a completare il lavoro.

Questo fu solo l'inizio per Sony prima di entrare nel settore delle console. Come descritto nella sezione Storia, i rapporti tra Sony e Nintendo si strinsero e si allentarono più volte durante la creazione del lettore CD dedicato al Super Nintendo sino all'interruzione del progetto. Una volta cancellato il lavoro sullo stand-alone di Nintendo, Sony rimise all'opera i propri ingegneri per realizzare una macchina tutta sua che sfruttasse i 32 Bit...la PlayStation!

Norio Ohga, grande visionario, supportò sin da subito l'idea di Ken Kutaragi nella realizzazione della console PlayStation. In ogni caso non mancarono alcune divergenze tra i due. La più importante, riguardò il controller di PlayStation, progettato da Teiyu Goto, l'ingegnere di Sony che creò anche il design dell'intera PlayStation. Ohga, al tempo sessantenne, voleva per la console un controller adatto anche alle persone più anziane e Goto era alla ricerca di un pad più ergonomico, rispetto al classico controller piatto. Quando il designer presentò i propri schizzi del nuovo controller, Ohga ne fu colpito, accettando la strana forma a «doppio corno», ma Kutaragi non fu d'accordo; assieme ad altri membri del team, ritenette il design troppo lontano dal classico pad dell'epoca. Ma Ohga fu chiaro sulla sua decisione. "Smettete di litigare e accettate questo progetto". Sono il presidente, quindi si fa come dico io. In caso contrario, siete tutti licenziati!"

Un'altro episodio riguardò le custodie dei giochi PlayStation. Ohga insistette nella creazione di confezioni in plastica per rendere i CD-ROM di PlayStation maggiormente protetti. Kutaragi non fu d'accordo, in quanto anche se fattibile, tutto ciò avrebbe portato all'aumento dei costi di produzione. Questa volta fu Ohga a fare marcia indietro, ma non senza dire la sua, infatti, richiese una soluzione per diversificare i dischi PlayStation dagli altri CD. Il Team di Kutaragi trovò la soluzione creando dei dischi di colore nero.

Passando per alcune vicissitudini professionali, come quelle appena elencate, nel 1994 il genio del signor Kutaragi sfornò quello che ancora è uno dei brand più famosi in tutto il mondo: PlayStation. In questo caso, ogni descrizione relativa alla console a 32 bit più amata della storia – dimostratasi un successo commerciale senza precedenti, con un tempo di vita record, pari a circa 12 anni e 40 milioni di unità vendute in soli 3 anni (102 milioni in totale) – è superflua.

L’anno 2000, con date come 4 marzo in Giappone, 26 ottobre nel Nord America e 24 novembre in Europa, rappresentò invece il debutto di PlayStation 2, evoluzione della prima “stazione di gioco” creata da Sony e, al pari del modello precedente, enorme successo commerciale, con più di 155 milioni di esemplari venduti in tutto il mondo.

Il 12 dicembre 2004 in Giappone, il 24 marzo 2005 in Nord America e il 1 settembre 2005 in Europa e Australia, segnano un traguardo importante per Sony e Ken. Venne infatti lanciata la prima console portatile dell'azienda, la PSP. In totale sono stati venduti oltre 81 milioni di pezzi in tutto il mondo facendo della console la prima vera portatile capace di concorrere con la grande potenza di Nintendo nel settore. Sino ad oggi nessun altro era riuscito a sfidare seriamente il Gameboy.

Per 13 anni (1994-2006) Kutaragi ha ricoperto il ruolo di CEO di Sony Computer Entertainment Inc., sino al lancio di PS3.

Dal dicembre 2006 Kutaragi ha rassegnato le dimissioni lasciando il posto al suo vice Kazuo Hirai e assumendo la carica di presidente onorario della Sony. Nel novembre 2007, la Academy of Interactive Arts & Sciences ha premiato Ken Kutaragi, con il Lifetime Achievement Award 2008 agli Interactive Achievement Awards di quell'anno, per "aver rivoluzionato il mercato dell'intrattenimento domestico globale con la creazione ed il successo della console PlayStation."

Il premio è stato consegnato il 7 febbraio 2008, durante una cerimonia tenutasi presso il Red Rock Hotel & Casino di Las Vegas, in concomitanza con il D.I.C.E. Summit.

Il 28 giugno 2011, Ken Kutaragi si ritirò dalla sua posizione di presidente onorario di SCEI, che copriva da quando era uscito dal suo ruolo di guida del progetto PlayStation. Rimase comunque in Sony con il ruolo di senior technology officer di Sony Corporation. Il 10 maggio del 2013 Ken Kutaragi venne accolto come direttore esterno di Marvelous AQL.

Durante il Game Developers Choice Awards 2014, Ken Kutaragi, per la seconda volta nella sua vita, è stato onorato con un premio alla carriera. Kutaragi-san ha ricevuto infatti il Lifetime Achievement Award per il suo contributo al mondo del gaming durante la GDC 2014! LEGGI TUTTO

Nell'agosto del 2014 ha anche partecipato all'iniziativa dell'Ice Bucket Challenge per la raccolta di fondi a favore della ricerca contro la SLA. Come ospiti d'onore, Toro, il famoso gattino mascotte di Sony e Kazunori Yamauchi, papà di Gran Turismo. Ecco il video:


Ken Kutaragi Ice Bucket Challenge from KEN KUTARAGI on Vimeo.


Ken Kutaragi è stato presente anche in occasione dei festeggiamenti del 20° anniversario di PlayStation del 3 dicembre 2014.  Sony ha festeggiato il compleanno durante i PlayStation Award 2014, dove oltre alla presenza di tutti i volti più importanti di PlayStation era presente anche Kutaragi-san.

Ken Kutaragi durante i PlayStation Award 2014