PlayStation Generation
La Storia di PlayStation
dal 1988 ad oggi.
Home » , » 10 anni di PlayStation: la storia anno per anno

10 anni di PlayStation: la storia anno per anno

Articolo a cura di Domenico Leonardi


Benvenuto nel viaggio che ha per protagonista il più importante nome al mondo del gioco su console. Sono bastati dieci anni a Sony Computer Entertainment per passare dallo stato di aspirante speranzoso a quello di leader del settore. In questo articolo, potrai seguire di anno in anno la fantastica ascesa della PlayStation e consultare i giochi che ne hanno segnato il successo. Non si tratta di una lezione, ma di un excursus affascinante nella storia della PlayStation completo di aneddoti, screenshot e video estratti da decine di giochi famosi, con possibilità di scaricare sfondi per il desktop e anche di svelare qualche segreto. Buona lettura!

1994 - E' nata una stella:

Il 1994 è un anno di grandi novità ed esordi. Nelson Mandela diventa il primo presidente di colore del Sud Africa, il tanto atteso tunnel della Manica apre al traffico e la prima serie di una promettente sitcom intitolata Friends raccoglie unanimi consensi negli Stati Uniti. In quello stesso anno il gigante dell'elettronica di consumo Sony tenta, per la prima volta, di entrare nel competitivo mercato delle console di gioco.

Ridge Racer
Lanciato con l'accattivante ed eloquente nome di PlayStation, il sistema a 32 bit basato su CD esce sul mercato giapponese nel mese di dicembre, sfidando la dura competizione dei 'due colossi': il Saturn di Sega, con il quale condivide molte caratteristiche, e l'imminente Ultra 64 di Nintendo.

Grazie al design relativamente compatto, al controller ergonomico e, non ultimo, agli splendidi risultati ottenuti nella conversione per la nuova piattaforma del popolare driver arcade di Namco Ridge Racer, la console di colore grigio attira l'attenzione dei giocatori, dimostrando che Sony Computer Entertainment ha tutte le carte in regola per competere con i veterani del settore.



1995 : PlayStation alla conquista del mondo

Nel maggio del 1995, ad appena sei mesi dal lancio, la PlayStation ha già fatto breccia nel cuore di oltre 1 milione di giocatori giapponesi.

Giochi come Toshinden, CyberSled, Jumping Flash!, insieme a una miriade di altri titoli decisamente criptici (il nostro preferito è Chou Aniki – Kyuukyoku Muteki Ginga Saikyo Otoko – alla lettera 'Super Fratellone: L'uomo più forte della galassia assolutamente invincibile') contribuiscono ad alimentare le vendite, affascinando i giocatori con un'avanzata grafica 3D e un'azione di gioco ricca e diversificata.

Toshinden
L'Europa deve invece attendere fino a settembre, quando la PlayStation viene lanciata sul mercato insieme a un mix di proposte che affianca ai migliori titoli giapponesi una serie di nuovissimi giochi sviluppati in occidente.

A Natale, il numero di PlayStation vendute in Europa ha già raggiunto quota 350.000.

Nel 1995 sono pubblicati, tra gli altri, titoli di spicco quali Ace Combat, Destruction Derby, Kileak: The Blood, Rapid Reload (noto anche con il titolo di Gunners Heaven), Rayman e Warhawk.

► Settembre: Wipeout, quando il gioco diventa moda
Il miglior titolo europeo per PlayStation dell'anno è senza dubbio Wipeout, un racer futuristico di incredibile eleganza stilistica sviluppato da Psygnosis. L'editore britannico, che ha già al proprio attivo alcuni dei giochi migliori, quanto a contenuti e grafica, per i computer a 16 bit, con il suo debutto sulla PlayStation lascia una traccia indelebile nella storia della console.

Oltre ad essere un racer fantastico e innovativo, Wipeout vanta infatti anche il merito di essere stato uno dei primi titoli a fare dei videogame un fenomeno di costume, richiamando l'interesse del grande pubblico grazie all'inclusione di brani di artisti del calibro di The Chemical Brothers, Orbital e Leftfield, e di accattivanti loghi realizzati da The Designers Republic.

Il successo di Wipeout non accenna a svanire: dopo due sequel (più un'edizione speciale) per PlayStation e un'edizione per PS2, arriverà presto anche sulla PSP con Wipeout Pure.


► Novembre: Un milione di pugni d'acciaio colpiscono il Giappone
Era pressoché inevitabile che il primo vero rivale dell'acclamato Virtua Fighter (un'esclusiva della console Saturn), Tekken (alla lettera 'Pugno d'acciaio'), arrivasse sulla PlayStation.

Tekken
Creato da Namco, il più grande rivale di Sega nel mercato arcade, e caratterizzato da una grafica superiore, da un eclettico schieramento di personaggi e da un sistema di combattimento più accessibile di quello del concorrente, Tekken era già un grande successo tra i frequentatori delle sale giochi. Era scontato che una buona conversione del titolo per il mercato delle console domestiche avrebbe fatto la fortuna della piattaforma che l'avesse ospitato.

Detto, fatto: nel marzo dello stesso anno, i giocatori giapponesi possono cimentarsi con una versione per PlayStation pressoché perfetta del titolo arcade. A settembre, il gioco ha già superato il milione di copie vendute.


1996 - PlayStation: cala il prezzo, aumentano le vendite

Mentre un potentissimo computer straccia il campione di scacchi Garry Kasparov, una console appena meno potente sbaraglia la concorrenza grazie a una significativa riduzione del prezzo di vendita. Nello stesso periodo, un'originalissima e provocatoria campagna pubblicitaria ('SAPs' - Society Against PlayStation) contribuisce a diffondere la conoscenza della console in tutta Europa, con lo slogan "Non sottovalutare la potenza della PlayStation".

A ottobre, la distribuzione a livello mondiale della PlayStation raggiunge i 9 milioni di unità, cifra destinata ad aumentare con l'arrivo di sequel importanti come Tekken 2, Ridge Racer Revolution e Wipeout 2097.

Titoli di spicco dell'anno: Aquanaut's Holiday, Krazy Ivan, Loaded, International Track and Field, Tobal No. 1, Formula 1, Street Fighter Alpha, Zero Divide

► Agosto: Gli zombie invadono la PlayStation
La sorte dell'editore giapponese Capcom prende una svolta decisiva quando questi decide di accantonare temporaneamente la serie Street Fighter per dedicarsi a un'avventura dal taglio innovativo e piena zeppa di zombie: Biohazard.

Resident Evil
Pubblicato in Occidente con il titolo di Resident Evil dall'ormai scomparsa Virgin Interactive, il gioco ha inventato il genere del 'survival horror': nei panni degli agenti della S.T.A.R.S. Chris Redfield e Jill Valentine, il giocatore si trova a lottare per la vita in una dimora pullulante di mostri affamati, costretto a utilizzare al meglio le poche risorse disponibili.

Nonostante alcuni passi falsi imbarazzanti nei dialoghi e nella recitazione, questa rilettura in chiave cruenta e spiccatamente cinematografica del genere azione/avventura conquista i cuori di milioni di giocatori, dando inizio a una nuova serie targata Capcom.


► Novembre - Craft e Crash, un debutto da star
Questo mese vede il debutto europeo sulla PlayStation di due delle più famose e longeve serie imperniate sulle avventure di un personaggio: Tomb Raider di Eidos e Crash Bandicoot di Naughty Dog.

Tomb Raider, nato dalla fantasia di Core Design, famosi sviluppatori di giochi a 16 bit, segna l'inizio di quello che è ormai uno dei capisaldi del gioco su console: il genere dell'action-adventure 3D.

Anche se probabilmente verrà ricordato principalmente come il gioco che ha lanciato uno dei primi idoli virtuali di fama mondiale, la prorompente Lara Croft, l'impatto che il suo cerebrale mix di esplorazione e azione ha avuto sul mondo videoludico non va sottovalutato.

Crash Bandicoot
Da allora, il gioco ha avuto cinque sequel, con un sesto attualmente in fase di produzione.

Pur non avendo niente di rivoluzionario, Crash Bandicoot, dal canto suo, si è assicurato legioni di fan (e un'inevitabile serie di sequel e cloni) rinnovando la sempre amata formula del platform con una grafica deliziosa e un simpatico marsupiale come protagonista.

Oltre a battere i record di vendita in tutta Europa, Crash è diventato il titolo PlayStation più venduto di tutti i tempi in Nord America, e il gioco straniero più venduto in Giappone. Nel dicembre 1998, le vendite mondiali della trilogia Crash di Naughty Dog hanno superato i 10 milioni di unità.


1997: un anno di Platinum per PlayStation

Nel 1997 la PlayStation si afferma ufficialmente come la console numero uno in Europa e SCEE inizia a fare sul serio. Il nuovo anno viene inaugurato in grande stile con il lancio della popolarissima serie Platinum, che offre bestseller a prezzo ridotto. E nei mesi successivi, non tarderanno ad arrivare molte altre novità.

Tra i numerosi avvenimenti di quest'anno, ricordiamo l'eccezionale accordo di sponsorizzazione siglato con la UEFA Champions League, l'acquisizione da parte di SCEE del team di sviluppo della società britannica Millennium (ovvero SCE Cambridge, sviluppatore di MediEvil), un ulteriore calo nel prezzo della PlayStation e l'annuncio che tutti i futuri titoli di Tomb Raider usciranno in esclusiva per PlayStation.

Inoltre, non dimentichiamo che nel 1997 PaRappa the Rapper fa il suo ingresso nell'ignaro mondo videoludico.

Uscite di spicco: Castlevania: Symphony of the Night, Colony Wars, Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back, Oddworld: Abe's Oddysee, Point Blank (con G–Con45), Rage Racer, Soul Blade, Suikoden, Time Crisis (con G–Con45) e Tomb Raider 2

► Novembre: Square e PlayStation al settimo cielo
Square (ora Square Enix), da sempre inseparabile associata di Nintendo, sorprende il mondo dei videogiochi annunciando che il settimo episodio di Final Fantasy, la sua popolarissima serie di GdR, uscirà su PlayStation.

Il passaggio da un sistema a 16 bit basato su cartucce alla PlayStation a 32 bit basata su CD offre notevoli vantaggi. Oltre a migliorare in modo significativo la grafica rispetto alle semplici sprite 2D dei precedenti episodi, Final Fantasy VII offre ottimi video CG, una colonna sonora memorabile, una vasta gamma di stili di gioco, una storia davvero epica e personaggi coinvolgenti e interessanti: la morte di Aeris (ovvero Aerith) è unanimemente considerata come uno dei momenti più strappalacrime del mondo dei videogiochi.

Nell'arco di un mese, FFVII vende oltre mezzo milione di copie. E anche ai nostri giorni, FFVII è giustamente considerato come uno dei migliori videogiochi in assoluto, se non il migliore.

► Dicembre: entra in scena GTA
Gli sviluppatori scozzesi DMA Design, già noti per il bizzarro puzzle Lemmings, presentano l'innovativo Grand Theft Auto, titolo che riunisce in modo originale un'azione di gioco geniale, umorismo nero e violenza spietata.

La grafica piuttosto semplicistica e una datata prospettiva dall'alto celano una struttura complessa e non lineare, in cui il giocatore (finalmente nei panni di un 'cattivo') affronta missioni quando e come vuole. Il gioco consente di esplorare liberamente le sue tre città (Liberty City, Vice City e San Andreas), causando a piacimento ogni sorta di scompiglio.

Nonostante gli ovvi miglioramenti apportati ai successivi episodi della serie, molti degli elementi di base della formula di GTA sono rimasti immutati rispetto al titolo originale.


1998: Vibrazioni positive

Nell'anno in cui gli astronomi annunciano che la velocità di espansione dell'universo sta di fatto aumentando, la velocità di espansione di hardware e software PlayStation fa registrare un'accelerazione simile. All'inizio del 1998, infatti, la distribuzione del software a livello mondiale raggiunge l'incredibile cifra di 200 milioni di unità. Alla fine dell'anno, la produzione di hardware sfiora il tetto dei 50 milioni di unità.

Ad aprile viene lanciato il nuovo controller per PlayStation: il controller analogico o DualShock, come è meglio conosciuto. Le sue due levette analogiche danno l'opportunità di avere un maggiore controllo del gioco nei titoli di prossima uscita, mentre la funzione di vibrazione incorporata consente ora di sperimentare in prima persona gli effetti dell'azione sullo schermo.

Ad agosto viene ufficialmente proclamato il controller standard della console.

Bushido Blade
In Giappone, Sony Computer Entertainment annuncia la fondazione di quattro studi satellite: Sugar and Rockets, che in seguito creerà il coinvolgente puzzle Kurushi, Contrail, responsabile della serie di GdR Wild Arms, Arc Entertainment, creatore della serie di GdR Arc the Lad e Polyphony Digital, sviluppatore di una serie di giochi di guida di cui forse hai sentito parlare...

Uscite di spicco: Bushido Blade, Colin McRae Rally, Crash Bandicoot: Warped, MediEvil, Resident Evil 2, Spyro the Dragon, Tekken 3, Tenchu: Stealth Assassins e Vigilante 8.

► Maggio: arriva il Real Driving Simulator
Gran Turismo di Polyphony Digital, sfrontatamente sottotitolato 'The Real Driving Simulator' (il simulatore di guida reale), innalza a tal punto lo standard delle simulazioni di gare automobilistiche per console che solamente i suoi sequel riusciranno a sorpassarne la qualità.

Progettato da fanatici delle auto per fanatici delle auto, GT comprende oltre 170 veicoli di 11 delle maggiori case di produzione del mondo, una manovrabilità sorprendentemente realistica e una grafica che porta a nuovi livelli le capacità di elaborazione della console. La modalità di simulazione principale è talmente realistica da richiedere il superamento di una serie di esami di guida prima di poter partecipare alle gare!

GT è anche il primo gioco ad offrire piena compatibilità con il DualShock, garantendo un preciso sistema di sterzo analogico e vibrazioni diverse a seconda della superficie di gara.

Le cifre di vendita di Gran Turismo raggiungono le stelle e il titolo riceve numerosi riconoscimenti del settore: è nata la serie di gare automobilistiche per eccellenza.



1999: SCE mette in moto l'Emotion Engine

A gennaio la produzione di PlayStation tocca il traguardo dei 50 milioni di unità, mentre si è quasi concluso lo sviluppo della tecnologia alla base di una nuova console.

Il 2 marzo, SCE annuncia che la fase di ricerca e sviluppo della 'PlayStation di prossima generazione' è giunta al termine. Viene confermato che la nuova console include una sofisticatissima CPU a 128 bit, chiamata 'Emotion Engine'. L'inizio di una nuova era videoludica si sta avvicinando a grandi passi...

Il 13 settembre, SCEI conferma che il suo nuovo sistema digitale di intrattenimento PlayStation 2 sarà lanciato nel 2000 e offrirà lettura di DVD, totale compatibilità con i giochi per PlayStation e porte USB per la connessione di ogni sorta di accessori.

Per gli utenti PlayStation di tutta Europa (25 milioni, per essere esatti) comincia uno spasmodico conto alla rovescia.

Titoli di spicco: Crash Team Racing, Driver, Medal of Honor, Ridge Racer Type 4, Silent Hill, Syphon Filter, Speed Freaks, This is Football e Tony Hawk's Pro Skater.


► Febbraio: Snake?, Snake?, Snaaaaaaake?
La rinascita della furtiva serie a 8 bit Metal Gear di Konami dà nuovo prestigio al cosiddetto 'film interattivo' (che registra un calo di credibilità a causa di un eccesso di terribili videogiochi in full motion risalenti agli albori del CD–ROM), riportandolo di diritto tra i generi videoludici degni di considerazione.

Metal Gear Solid
Hideo Kojima capisce che la definizione non deve essere presa troppo alla lettera: Metal Gear Solid è soprattutto un gioco, arricchito da una trama intricata e coinvolgente e da dialoghi credibili e ben recitati (a differenza, ad esempio, di Resident Evil).

I tentativi di Solid Snake di infiltrarsi in una fabbrica di armi nucleari in Alaska gestita da un gruppo di ex agenti governativi hanno numerosi elementi in comune con i Metal Gear originali, ma il passaggio al 3D comporta tutta una nuova serie di possibilità tattiche. E non molti giochi europei hanno campionato le versioni originali per MSX...

MGS non solo dimostra che PlayStation è la risorsa principale per i giochi 'da grandi', ma crea una nuova icona del calibro di Lara Croft e lancia uno sviluppatore PS della stessa fama di Kazunori Yamauchi (Gran Turismo).

► Luglio: scimmie alla riscossa:
Da quasi un anno il DualShock è diventato il controller standard della PlayStation e ancora nessun titolo ha sfruttato al massimo le opportunità di gioco offerte dalle due levette. Alcuni titoli le utilizzano entrambe (in Gran Turismo, ad esempio, si può usare la levetta destra come combinazione di freno e acceleratore), ma in ultima analisi non si tratta mai di funzionalità che non possono essere ottenute con una levetta e i tasti.

Ape Escape
Ma tutto cambia in un istante quando SCEE sguinzaglia nei meandri del tempo una truppa di scimmiette in boxer e caschi Peak Point.

Ape Escape richiede di catturare i primati ribelli utilizzando una vasta gamma di gadget bizzarri e straordinari, che spaziano dai semplici Stun Club e Time Net ai più complessi Dash Hoop e Sky Flyer.

Ogni gadget comporta l'astuto utilizzo della levetta destra e persino dei poco usati tasti L3 e R3, attivabili premendo verso il basso la rispettiva levetta. L'auto radiocomandata, ad esempio, si attiva col tasto R3 e viene guidata con la levetta destra, mentre la levetta sinistra consente contemporaneamente di controllare il personaggio.

Come da copione, il gioco viene venduto insieme al DualShock, cosa che rende imperdibili entrambi gli articoli.


2000: due PlayStation

SCE offre un tributo in grande stile al nuovo millennio lanciando non una, ma ben due console.

Tutti sapevamo dell'imminente uscita della PlayStation 2, ma prima che potessimo assaporare questa primizia dell'evoluzione videoludica, abbiamo ricevuto, a sorpresa, un regalino dalle dimensioni ridotte chiamato PS one.

La PS one, il cui lancio coincide con il quinto anniversario della PlayStation in Europa, fa tesoro di 5 anni di progressi tecnologici e racchiude il meccanismo di funzionamento di una PlayStation in una console di dimensioni simili a quelle di un Discman. La natura portatile della PS one è all'origine del lancio di uno schermo LCD rimovibile e di un adattatore per auto.

Dino Crisis
Così come la PlayStation 2, la nuova macchina delle meraviglie ha un enorme successo in Giappone dopo il suo rilascio avvenuto in marzo, con vendite che sfiorano il milione di unità in soli due giorni. In Nord America, le vendite raggiungono le 500.000 unità entro la prima settimana dal rilascio nel mese di ottobre.

E a novembre, è la volta dell'Europa...

Titoli di spicco dell'anno: Dead or Alive 2 Hardcore, Dino Crisis, Fear Effect, Medal of Honor: Underground, MediEvil 2, Midnight Club, Resident Evil 3: Nemesis, Ridge Racer V, Smuggler's Run, Spider–Man, Vagrant Story, X–Men: Mutant Academy

► Novembre: l'Europa fa il suo ingresso in The Third Place
PlayStation 2 approda infine in Europa il 24 novembre, arricchita da una miriade di periferiche e da un'eterogenea gamma di giochi. L'entusiasmo con cui la console è accolta dai giocatori europei è paragonabile a quello di giapponesi e americani.

Parte del successo va attribuito anche alla sofisticata campagna pubblicitaria che ne accompagna il rilascio (opera del famoso regista surrealista David Lynch) e che dà il benvenuto agli appassionati del Vecchio Continente nel misterioso 'The Third Place'. Questo messaggio, scelto appositamente perché lascia adito a varie interpretazioni, spiana il cammino a una serie di promozioni che fanno proprio il concetto adattandolo in vari modi.


Oltre a essere molto più potente rispetto alla PlayStation originale, la PS2 è diversa soprattutto dal punto di vista estetico. La forma sofisticata e longilinea è concepita per utilizzare la console multifunzionale sia in posizione orizzontale che verticale (grazie ad appositi supporti per entrambe le configurazioni), caratteristiche che la rendono ideale per essere esposta nel salotto di casa insieme al televisore e al videoregistratore.

Fantavision
L'introduzione del DualShock 2 in dotazione con il sistema soppianta il tradizionale controller PlayStation. Inoltre, da questo momento, i pulsanti azione, a eccezione di Start (avvio) e Select (selezione), sono sensibili alla pressione, concorrendo a offrire una nuova infinita varietà di opzioni per l'azione di gioco.

Il lancio della console è accompagnato da una sfilza di giochi di tutto rispetto tra cui: FantaVision, il diabolico e irresistibile puzzle esplosivo di SCEE e SCEI; TimeSplitters, lo sparatutto in prima persona in viaggio nel tempo di Free Radical; SSX, il divertentissimo gioco di snowboard di EA e Tekken Tag Tournament di Namco, con il cast quasi al completo di tutti i personaggi della serie Tekken.


2001: PS2 e i suoi migliori amici

Le vendite della PlayStation 2 sono in continua ascesa ma, per restare sulla cresta dell'onda, è importantissimo disporre del software adatto. A giudicare da titoli straordinari, sia di Sony che di altri editori, come Burnout, Devil May Cry, Grand Theft Auto 3, Gran Turismo 3: A–spec, Onimusha: Warlords e Rez, il software mostra di essere pienamente all'altezza delle aspettative di giochi di qualità.

Decisa a fare della PlayStation 2 la console che supporta esclusivamente i migliori titoli, SCEE stringe una preziosa ed esclusiva collaborazione con tre delle aziende più importanti del settore videoludico. Tra aprile e giugno, Disney Interactive, Square e Sega firmano i contratti che affidano a SCEE la pubblicazione dei loro titoli più attesi: Virtua Fighter 4, Final Fantasy X e Kingdom Hearts.

Titoli di spicco dell'anno: AirBlade, Final Fantasy IX, SSX Tricky, Tony Hawk's Pro Skater 3, World Rally Championship

► Settembre: la rivoluzione della danza
Sebbene Dancing Stage Euromix sia disponibile dal dicembre 2000, Konami rilascia solo ora il dance mat ufficiale.

I proprietari sia della PS one che della PS2 sono entusiasti dell'indovinata conversione del gioco che sino ad allora era stato confinato esclusivamente nelle sale giochi. Il titolo rimane nella classifica dei più venduti per PlayStation per molti mesi, provando che la console ha ancora molte frecce al suo arco.

L'importanza di Dancing Stage non deve essere sottovalutata, se si pensa che prima ancora di EyeToy e SingStar è stato uno dei primi titoli PlayStation ad abbattere le barriere di sesso e generazionali, grazie alla sua versatilità di gioco adatto a chiunque abbia un minimo senso del ritmo e voglia di sfidare gli amici all'ultimo passo di danza.

► Dicembre: l'ottsel, il migliore amico dell'uomo
All'inizio dell'anno, SCEA annuncia di aver acquisito Naughty Dog, responsabile del titolo Crash Bandicoot, con l'intenzione di creare contenuti esclusivi per la PlayStation 2. Dopo aver venduto i diritti del marsupiale che l'ha resa famosa, il primo titolo PS2 sarebbe stato l'originale e misterioso Project X.

Jak And Daxter : The Precursor Legacy
Entro la fine dell'anno Project X avrebbe preso il nome di Jak and Daxter: The Precursor Legacy, un platform graficamente radioso in cui vediamo per la prima volta Jak (e le sue orecchie a punta) insieme al fedele compare Daxter. Originariamente, Daxter era un ragazzino esuberante e sguaiato che un giorno, dopo essere caduto in una pozza contenente una sostanza chiamata Eco oscuro, si trasforma in un altrettanto sguaiato Ottsel, un esserino peloso a metà tra una lontra e una donnola.


L'intrepida coppia attraversa in lungo e in largo un mondo sconfinato, senza che ci siano mai pause per il caricamento: un'impresa davvero notevole, se si tiene conto della ricchezza dei dettagli di personaggi e ambienti. L'azione di gioco impegnativa ma molto gratificante, accompagnata da una sceneggiatura grandiosa e da personaggi divertentissimi, contribuisce a rendere il titolo un esempio memorabile del genere.

In tal modo il team di Naughty Dog dà prova che Crash non era un colpo di genio isolato, ma che la casa di sviluppo ha un talento genuino per la creazione di personaggi carichi di carisma e di giochi fantastici.


2002: Vendite PS2: sempre più in alto

I bilanci di gennaio confermano che, solo in Europa, sono state vendute più di 1,68 milioni di PlayStation 2, una cifra esorbitante, soprattutto se si considera che per vendere lo stesso numero di PlayStation ci è voluto il doppio del tempo.

Le vendite di entrambe le console raggiungono livelli tali che, secondo alcune stime, 1 famiglia su 5 in Europa possiede una PlayStation o una PlayStation 2!

Il 2002 vede l'uscita di una sfilza di sequel, ma è soprattutto l'anno associato al rilascio di straordinari titoli originali.

Grand Theft Auto: Vice City
Kingdom Hearts è il connubio tra l'esperienza nel genere GDR di Square con una serie di famosi personaggi Disney; Rez di Sega è una miscela originale tra musica e azione sparatutto; Frequency di Harmonix porta invece il concetto di azione ritmica a nuovi livelli mai esplorati prima; Project Zero di Tecmo combina il genere survival horror con la fotografia, mentre Ico di SCEI è la storia stupendamente narrata di un ragazzino munito di corna che cerca di trarre in salvo una fragile ed eterea fanciulla da un castello pieno di insidie.

Titoli di spicco dell'anno: Burnout 2: Point of Impact, Final Fantasy X, Grand Theft Auto: Vice City, Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty, Mortal Kombat: Deadly Alliance, Ratchet & Clank, PaRappa the Rapper 2, Pro Evolution Soccer, Tekken 4, TimeSplitters 2

► Agosto: dai dragoni ai droidi
Le case di sviluppo Insomniac Games e Naughty Dog hanno diverse caratteristiche in comune: primo, sono entrambe responsabili del successo della serie per PlayStation Spyro the Dragon; secondo, entrambe hanno venduto i diritti dei personaggi che le hanno arricchite a Universal Interactive. Infine, entrambe hanno successivamente creato delle nuove serie e dei personaggi di spicco per la PlayStation 2.

Ratchet & Clank
Ratchet & Clank, uno dei capolavori di Insomniac, vede protagonista un nuovo duo capace di competere con la coppia Jak and Daxter: Ratchet, una creatura pelosa armata di pistola della specie dei Lombax, e il suo compare robotico Clank. Mentre Jak and Daxter si concentra principalmente su un'azione di gioco platform più tradizionale, Ratchet & Clank predilige un'azione incentrata sull'uso delle armi pesanti.

Varie peregrinazioni portano l'intrepida coppia in una serie di ambienti del sistema solare realizzati a regola d'arte e in cui scoprono gadget e un arsenale fantasioso, che include un guanto-bomba e un cannone a risucchio.

Gli episodi successivi della serie riprendono questa formula vincente, aggiungendo all'arsenale dei pezzi sempre più bizzarri e una maggiore varietà di tipi di azione di gioco, rendendo questo titolo di difficile classificazione. L'espressione che meglio lo definisce è 'gioco incentrato sull'azione dei personaggi'.

► Dicembre: Londra chiama la PS2
Impiegando ben quattro anni di lavoro, SCEE Team Soho tenta abilmente di sposare gioco e finzione cinematografica, in una maniera mai vista prima, in The Getaway. I lunghi tempi di sviluppo sono dovuti all'ambiziosa ambientazione del titolo che riproduce con dovizia di particolari ben 40 chilometri quadrati del centro di Londra.

La realistica riproduzione della capitale britannica, unita alla tecnologia di motion capture di un vero cast di attori, fa di questo gioco un'esperienza videoludica senza precedenti.

Per consacrare lo stretto legame con il grande schermo, The Getaway viene 'proiettato' in anteprima in una sala cinematografica di Leicester Square, a Londra, ancora prima del suo lancio, con tanto di attori protagonisti del gioco e vari VIP al seguito.



2003: PS2 approda in rete

Ormai milioni di utenti giocano con la PlayStation 2 nella comodità della propria dimora ed è quindi giunto il momento di concepire un dispositivo che consenta loro di sfidarsi senza abbandonare il proprio salotto.

L'adattatore di rete, rilasciato in Europa tra giugno e ottobre, offre una soluzione molto pratica: la connessione della PS2 alla banda larga consente di giocare a una serie di titoli compatibili sfidando altri gamer in tutto il continente.

Il titolo più popolare tra i giochi in rete è senza ombra di dubbio SOCOM: US Navy SEALs di Zipper Interactive, uno sparatutto tattico in terza persona in cui squadre di agenti speciali (ossia i giocatori di PS2 muniti di adattatore di rete) combattono fino alla morte.
Grazie alla cuffia USB in dotazione, è inoltre possibile ricorrere all'ausilio vocale per impartire ordini agli altri membri del tuo team.

Per il resto, i possessori di sistemi di intrattenimento domestico color argento gioiscono all'arrivo della PlayStation 2 color argento satinato, che offre un tocco di classe alla console delle meraviglie, e all'annuncio dello sviluppo della 'PSP'...

Uscite di spicco: Amplitude, Ape Escape 2, Beyond Good and Evil, Ghost Hunter, Jak II: Renegade, The Mark of Kri, Need for Speed: Underground, Primal, Prince of Persia: Le Sabbie Del Tempo, Ratchet & Clank 2, Sly Raccoon, Soul Calibur II e War of the Monsters.

► Luglio: fenomeno
Facile a dirsi col senno di poi, ma in questo momento il potenziale successo di EyeToy non è dato per scontato. Ci si domanda se il pubblico gradirà un titolo con un metodo di gioco così radicalmente diverso dalla norma.

La risposta la conosciamo tutti: sì. EyeToy di SCEE London Studios e il suo compendio di mini giochi EyeToy: Play raggiungono vendite da capogiro nell'arco di così poco tempo che SCEE non riesce a produrre abbastanza telecamere per soddisfare la richiesta. A ottobre, le vendite raggiungono un milione di unità e due mesi più tardi questa cifra viene raddoppiata.

Sebbene la tecnologia su cui si basa sia estremamente complessa, il metodo relativamente semplice di interagire con EyeToy ne decreta il successo. Il fatto che basta muovere il proprio corpo in base all'azione visualizzata a schermo, invece di usare i tasti del controller, conquista persino i profani dei videogiochi di tutto il mondo.

Ovviamente, anche il fatto di vedere il proprio volto in TV gioca una parte nel successo di EyeToy...


2004: PlayStation Portatile

Certamente non è facile scegliere l'evento più importante di uno degli anni più denso di avvenimenti nella storia della PlayStation, ma la presentazione ufficiale della PlayStation Portable (PSP) all'Electronic Entertainment Expo (E3) di Los Angeles rappresenta senz'altro uno dei momenti di maggiore entusiasmo.

Dopo l'annuncio del suo rilascio all'E3 2003, il sistema portatile per eccellenza è una realtà tangibile. Una perla dell'hardware.

Poco più grande di un telecomando di medie dimensioni, PSP presenta uno schermo chiaro e ad alta risoluzione, comandi analogico e digitale, connettività wireless, ingressi USB, Memory Stick di Sony per il salvataggio di dati, altoparlanti stereo e potere di elaborazione simile alla PS2.

Ma c'è dell'altro: questo dispositivo delle meraviglie multimediali sarà in grado di farti giocare, ascoltare musica e guardare filmati. Chi ha avuto modo di vedere la presentazione della PSP non vede l'ora che arrivi il 2005.

The Getaway: Black Monday
Nonostante il bailamme scaturito dalla PSP, nessuno si è dimenticato della PlayStation 2 che, oltre a sfornare un titolo dietro l'altro in uno degli anni più produttivi della sua storia, si sottopone a un intervento di chirurgia estetica per presentarsi in rete con una silhouette snellita del 75% rispetto alle dimensioni originali.

Uscite di spicco: Athens 2004, Burnout 3: Takedown, EyeToy: Play 2, The Getaway: Black Monday, Grand Theft Auto: San Andreas, Killzone, Jak 3, Mashed, Onimusha 3, Psi–Ops: The Mindgate Conspiracy, Ratchet & Clank 3, Sega SuperStars, Star Wars Battlefront, Tony Hawk's Underground 2 e Sly 2.

► Maggio: PS2 alza la voce
Nel tentativo di trasformare la PlayStation 2 in un accessorio indispensabile per il mercato videoludico, SCEE London Studio compie un enorme balzo in avanti proponendo EyeToy e non solo. Dopo averci convinto a saltare e sbracciarci davanti alla TV, ora ci viene proposto un microfono per cantare a squarciagola.

I confronti con il karaoke sono inevitabili, ma SingStar va oltre, valutando le tue abilità canore sulla base delle 30 canzoni in offerta con tanto di voto. Intelligentemente, l'adattatore USB è stato concepito in modo tale da collegare i due microfoni a un unico ingresso, per consentire la connessione dell'EyeToy nell'altro ingresso.

Il sistema di votazione ha attirato anche i nemici più accaniti del karaoke, che finalmente entrano in lizza per provare chi è il migliore cantante sulla scena. SingStar Party, lanciato a novembre, propone altri 30 brani e molti altri sono previsti in futuro.


2005: PlayStation compie 10 anni

Il 29 settembre 2005 PlayStation ha celebrato dieci anni di intrattenimento per milioni di persone in tutto il mondo. Quale modo migliore per festeggiare tale evento dell'arrivo di un nuovo membro in famiglia?

PSP (PlayStation Portable) ha ottenuto un ricevimento caloroso e ha inaugurato una nuova stagione di intrattenimento mobile. Grazie all'unico formato di memorizzazione UMD e a una ricchissima offerta di opzioni di connessione, oggi potrai ritrovare la qualità di gioco della PS2, guardare film e video musicali e accedere a raccolte di fotografie digitali in qualsiasi luogo e momento.

Il lancio della PSP è stato accompagnato da un'impressionante offerta di giochi del calibro di Ridge Racer, WipEout Pure e Everybody's Golf, da decine di titoli UMD Video e Music, che verranno seguiti da una serie di novità nei prossimi mesi.

Sul fronte del sistema domestico invece, il 16 maggio è stata presentata ufficialmente l'erede della PlayStation 2, nel corso di una conferenza congiunta tra SCEA e SCEI tenutasi presso Sony Pictures Studios a Los Angeles. La PLAYSTATION 3 è stata presentata a un pubblico attonito di sviluppatori, giornalisti e addetti ai lavori, con una spettacolare descrizione delle fantastiche caratteristiche tecniche e una carrellata di demo e giochi sensazionali, il tutto su un immenso schermo ad alta definizione.

In sole due ore, sono stati presentati altri dieci anni di innegabili successi per PlayStation.

Uscite degne di nota: Battlefield 2: Modern Combat, Buzz! The Music Quiz, Everybody's Golf, EyeToy: Kinetic, Genji: Dawn of the Samurai, God of War, Gran Turismo 4, Jak X, killer7, Lumines (PSP), Metal Gear Solid 3: Snake Eater, Peter Jackson's King Kong, Pursuit Force (PSP), Ratchet: Gladiator, Resident Evil 4, Soulcalibur III, Star Wars Battlefront II, Tekken 5, Total Overdose, Virtua Tennis: World Tour (PSP)


► Luglio: la mitologia greca secondo SCE
I timori che PlayStation 2 si fosse dimenticata della vecchia guardia per concentrarsi su titoli più alla portata di tutti come SingStar e Buzz! sono stati spazzati via dalla discesa sulla terra di God of War, direttamente dall'Olimpo videoludico (in realtà da Santa Monica Studios di SCEA).

God of War
Quest'avventura epica riservata a un pubblico adulto trae ispirazione dalla mitologia greca ed è caratterizzata da violenza spietata, creature mitologiche, un gruppo di dei adirati, architettura grandiosa dell'epoca e un sano tocco di erotismo rétro.

La storia del guerriero spartano Kratos e della sua sete di vendetta nei confronti del dio della guerra Ares non è proprio fedele al materiale originale cui si ispira, ma riesce a proporre una struttura narrativa complessa e a trasmettere le stesse sensazioni di pericolo, emozione, mistero e grandezza.

Sebbene lo stile di God of War trovi ispirazione nell'antichità, la giocabilità frenetica offerta è di ultima generazione e ti consente di utilizzare le spade del caos e i regali degli dei, oltre ad offrirti un'assoluta libertà di esplorazione in scenari a dir poco spettacolari. Vera e propria ambrosia videoludica!


2006: ricomincio da 3

Mentre stiamo ancora festeggiando il primo decennio di PlayStation, costellato di grandi successi, un nuovo protagonista si scorge già all'orizzonte. Nel 2006, l'arrivo della potentissima PLAYSTATION 3 promette di portare con sé una nuova rivoluzione nel settore videoludico, grazie alle tecnologie più innovative mai viste in un sistema di intrattenimento.

Sotto un bellissimo telaio infatti, si nascondono un cuore complesso, il processore Cell, creato dalla collaborazione tra IBM e Toshiba Corporation e una serie di organi vitali quali il processore grafico RSX e la memoria XDR. Si tratterà inoltre di uno dei primi dispositivi a supportare il formato Blu-ray Disc ROM, che consente di memorizzare 54 GB di dati su un singolo disco, circa sei volte in più rispetto a un DVD a doppio strato.

Queste straordinarie caratteristiche consentiranno alla PLAYSTATION 3 di riprodurre una grafica ad alta definizione senza precedenti a 1080 p (e se questi dati non significano niente per te, fidati di noi, si tratta di una cifra incredibile). Gli studi interni di SCE e gli altri grandi nomi dell'editoria videoludica (Rockstar, Sega, Ubisoft, Capcom) stanno già lavorando alla creazione di titoli che potranno sfruttare l'incredibile potenza a loro disposizione. E a giudicare dalle presentazioni di giochi come Killzone, Heavenly Sword e MotorStorm, stanno svolgendo un ottimo lavoro.

Ma tutto ciò non significa la fine della PlayStation 2; al contrario, nel 2006 sono previsti alcuni dei migliori titoli per PS2 mai visti finora, tra cui Shadow of the Colossus, lo sparatutto in prima persona di Criterion BLACK, il bellissimo Okami di Capcom e Clover Studio e l'attesissimo Final Fantasy XII di Square Enix.

La PSP (PlayStation Portable) sarà un'altro sistema assolutamente indispensabile, in virtù della sua connettività con la PLAYSTATION 3 e del lancio di fantastici giochi come Loco Roco, Me & My Katamari, Tokobot, Talkman e Lemmings.

Da qualunque punto lo si analizzi, si preannuncia un undicesimo compleanno col botto per PlayStation!


Giochi di prossima uscita: Ape Escape 3, BLACK, Bully, Dirge of Cerberus: Final Fantasy VII, Final Fantasy XII, The Godfather: The Game, Heavenly Sword (PS3), Killzone (PS3), Kingdom Hearts II, Loco Roco (PSP), Metal Gear Solid 3: Subsistence, Okami, MotorStorm (PLAYSTATION 3), Shadow of the Colossus, Talkman (PSP), Tokobot (PSP), Urban Reign, We Love Katamari.


Speciale scritto e realizzato da SCEI per i 10 anni di PlayStation. A seguire i wallpaper storici nelle risoluzioni 800x600, 1024x768 e 1280x1024:

800x600:








1024x768:







1280x1024: